lunedì 18 luglio 2011

La testa del Premier.

Berlusconi a quanto pare è caduto e ha battuto la testa.  E' stato lui stesso che ha spiegato la dinamica dell'incidente nel transatlantico di Monticitorio. Cadere ad una certa età è rischioso, si rischia sempre, nell'immediato, ma anche nel futuro, per i postumi della caduta. A volte il rischio è di perdere conoscenza, ma poi ci si riprende, altre volte invece quello che si rischia è la coscienza, e questo è più grave. Cosa abbia perso il Premier  questa volta, ancora non è certo o conosciuto. Qualcuno però indaghi e lo aiuti, se possibile. Lo aiutino a riprendersi e gli spieghino bene la situazione, gli dicano senza perifrasi, una buona volta, che la manovra finanziaria è stata approvata in tempi stretti grazie a Napolitano ed alla responsabilità dell'opposizione, e non perchè il governo è solido e governa. Ma sopratutto gli si faccia capire che con la manovra lui non ha ridotto le tasse, bensì le ha aumentate, mettendo tra l'altro abbondantemente le mani nelle tasche degli italiani, che veramente non ne possono più. Si capisce che sia caduto, ma per favore si faccia presto, qui rischia di cadere il paese, non solo il Premier.


Nessun commento: