martedì 3 maggio 2011

La pena del governo.

A quanto pare dopo il botta e risposta degli ultimi giorni Pdl e Lega Nord hanno trovato un accordo sulla formulazione della mozione sull'intervento militare in Libia. Ora la tensione sembra definitivamente calata nella magghioranza. Pare che l'intesa preveda che la missione militare in Libia abbia un termine, così come richiesto dai leghisti. Peccato che poi si dica che tale termine sia deciso insieme alle organizzazioni internazionali. E che pensavano ? che rimanessimo da soli a combattere in Libia quando se ne fossero andati gli altri ? Come si vede erano questioni di lana caprina. La lega abbaia ma non morde, era semplicemente un po di fumo negli occhi degli elettori, in pieno clima di campagna elettorale. Si è solo sfruttato la questione libica per qualche voto in più, e neanche di migliori, anche se è vero che i voti non si guardano in faccia ma si contano. Difficile comunque lasciarsi convincere dal pacifismo di facciata dei  leghisti. Se a quanto pare sembrano finite, con questo accordo, le pene del governo , spiace constatare come sia sempre maggiore la "pena" che questo governo suscita sul piano internazionale e tra i cittadini. Si sarebbe potuto , con più accortezza, giocare un ruolo centrale nella vicenda libica e invece , per mancanza di ideee, siamo stati a rimorchio degli Stati Uniti , della Francia e dell'Inghilterra. Questo governo si era già giocato la sua credibilità sia interna , che internazionale. Ora abbiamo definitivamente raggiunto il ridicolo con questa penosa burla dei finti dissapori interni alla maggioranza. Si è trattato solo di un meschino e strumentale utilizzo di una seria questione internazionale, cominciata male, diventata strada facendo una farsa, finita ora ancora peggio, nel ridicolo e nella vergogna.

2 commenti:

Mirko ha detto...

con tutti i soldi che la Sega nord deve a berlusconi altro che essere preso per le palle... Bossi non può neppure più acquistare pannoloni senza il permesso del carlAder....

Silla ha detto...

Creare fumo e gettarlo negli occhi della genta affinché non capisca nulla.
E la gente ci stà e si beve tutto da irresponsabili.
Questo è la realtà del popolo italiano.