martedì 19 aprile 2011

Stefania Craxi e la "verità" su Berlusconi.

Non è che tutto quello che sostiene il sottosegretario agli esteri Stefania Craxi  corrisponda al vero, ma a volte, direbbe Di Pietro, nei suoi giudizi "ci azzecca".  Certo non sempre ha il coraggio di andare fino in fondo nei giudizi, anche perchè così facendo dovrebbe smentire se stessa e la propria storia, ma questa volta sul premier la sua posizione è netta e la coscienza della realtà anche.  Berlusconi - riconosce Stefania - "deve fare un passo indietro  "È ora di aprire una stagione nuova, con idee nuove, uomini nuovi, linguaggi nuovi. Perché, direbbe mio padre, `Non era questa l’Italia che sognavo; derisa all’esterno e miserabile al suo interno´. "Silvio deve uscire di scena nel modo giusto, non può essere travolto dal ridicolo. Deve smetterla di raccontare queste barzellette oscene: non gli fanno onore e non fanno ridere". E sulle feste di Arcore, aggiunge Stefania, dico solo due cose, " la magistratura deve perseguire il reato e non moralizzare la società, ma tutto quello che è successo non è stato un spettacolo bello". Sarebbe forse il caso per Silvio, quand'anche non volesse ascoltare i consigli degli oppositori, fidarsi almeno del giudizio degli amici e della ex-moglie, prima che sia troppo tardi , per l'Italia e per se stesso. Il ridicolo è già stato raggiunto , ed il patetico anche.


1 commento:

Anonimo ha detto...

Se Stefania è arrivata ora a questa conclusione
ed è quasi considerata un fenomeno per quello
che ha detto allora, io ed altri come me che queste cose le dicevamo nel 1994 cosa siamo degli extraterrestri? Comunque tranquilli,
l'amico di Stefania HA PERSO e lo sa, non cadiamo nella trappola della rissa, ignoriamolo
basta stare zitti e aspettare, l'attesa è breve la fine certa, SCONFITTO. Ciao Zanzino