martedì 5 aprile 2011

Oggi Governo Berlusconi con il fiato sospeso

Oggi a Montecitorio si vota la richiesta di conflitto di attribuzione, davanti alla Corte Costituzionale, tra la Camera ed i giudici di Milano. il Premier dovrà quindi conquistare, nel segreto dell'urna, i 316 voti necessari alla sua approvazione. L'operazione non è di per sè scontata anche se probabile. Il gruppo dei Responsabili  (così si autodefinisono suscitando spesso l'ilarità degli ascoltatori) più conosciuti come i "voltagabbana" o i "transfughi" di Montecitorio sembrerebbero, sulla carta, assicurarne il successo. Ma pare che tante siano le insoddisfazioni nel gruppo, visto che le promesse del Premier  d' assegnare loro posti ed incarichi nel governo sono , fino ad ora, state disattese. E questo non è un caso. Ogni nuova nomina infatti accontenta una parte e ne scontenta molte altre, tanto che alla fine forse sono più i problemi di tenuta che si pongono al governo operandole, che un reale e solido allargamanto della maggioranza.  Oggi quindi il Governo sarà , fino a votazione conclusa, con il fiato sospeso. Tutti i parlamentari sono già stati precettati. Pare addirittura che chi risulterà assente si giocherà il posto definitivamente. In gioco c'è molto per Berlusconi e per la maggioranza , nulla che invece possa realmente essere utile al paese. Come al solito a Roma si discute sì , ma del nulla o dei problemi del premier, mentre i problemi veri,  gravi ed irrisolti, che angustiano il paese, sono sempre lì , in eterna attesa, immutati ed immutabili.  Quando tutto il mondo attorno a noi cambia  e preme in subbuglio alle nostre frontiere, solo noi riusciamo ad essere sempre uguali a noi stessi, eternamente irresponsabili. 

Nessun commento: