giovedì 24 marzo 2011

Differenze : Katzav e Berlusconi.

L'ex capo dello Stato di Israele Moshe Katzav è stato condannato a sette anni di reclusione per stupro, più due anni di detenzione con la condizionale e una multa di 20 mila euro circa. Katzav è stato riconosciuto colpevole di aver violentato , approfittando della sua posizione, due volte una delle sue collaboratrici all'epoca in cui era ministro del Turismo, alla fine degli anni Novanta; di due episodi di atti osceni, uno dei quali con l'uso della forza, e di molestie sessuali nei confronti di tre impiegate al ministero e poi alla presidenza dopo la sua elezioni nel 2000. Dulcis in fondo è l'ex Presidente è stato anche dichiarato colpevole di intralcio alla giustizia. Anche Katzav , come tanti imputati all'atto della lettura della sentenza, si è dichiarato innocente. Avrà tutto il tempo di dimostrarlo presentando ricorso contro la sentenza. La giustizia funziona così in quasi tutto il mondo ed è spesso uguale per tutti , in quasi ogni parte del mondo civile. E'  tanto vero il fatto, che persino il premier Benyamin Netanyahu ha commentato che : "E' un giorno straordinario per lo Stato d'Israele, è un giorno di tristezza e vergogna, ma anche di apprezzamento e orgoglio per il nostro sistema giudiziario". Il governo Israeliano non si scagliato contro i giudici, non li ha denigrati , offesi o derisi. Non ha nemmeno pensato di presentare riforme punitive nei loro confronti o leggi ad personam per salvare e sottrarre alla giustizia l'allora Capo dello Stato. E tra l'altro , non va neanche dimenticato che lo stesso Katzav , prima di affontare il processo ha rassegnato le sue dimissioni da ogni incarico pubblico. Ma non ci si deve meravigliare è così che le cose dovrebbero andare, ed è così che vanno nei paesi dove regnano o sono almeno di casa sia il diritto che la democrazia.

Nessun commento: