mercoledì 9 marzo 2011

Camera, gli Alpini dividono la maggioranza, si comincia schierando gli eserciti ?

Prime incrinatura nella maggioranza tra i leghisti ed il resto della maggioranza. La maggioranza è infatti stata battuta alla Camera per nove voti, decidendo di rinviare alla commissione Difesa la proposta di legge sugli incentivi per favorire il reclutamento di volontari nei reparti degli Alpini nelle regioni del Nord (più Abruzzo e provincia di Isernia). Per  riequilibrare la composizione geografica delle truppe alpine, un gruppo di parlamentari leghisti aveva deciso di presentare una proposta di legge che prevede agevolazioni fiscali ai volontari del corpo che risiedono negli stessi territori dove prestano servizio. Di fatto tale proprosta avrebbe favorito i volontari del Nord. La lega vedendo barìttuta la sua proposta grida al tradimento "Chi non ha voluto discutere il provvedimento sugli alpini abbia almeno la decenza di non presentarsi più di fronte ai militari. Il voto mancato di oggi è un tradimento nei confronti delle migliaia di ragazzi che svolgono il loro dovere con abnegazione e altissimo senso di solidarietà», ha detto il deputato leghista Davide Caparini.  L'esercito e le truppe alpine servono , come si vede, a dividere la maggioranza. Chissa se questa scaramuccia è il preludio di una guerra più vasta e qualcuno voleva prepararsi schierando le truppe alpine.


Nessun commento: