mercoledì 30 marzo 2011

Berlusconi e lo show di Lampedusa.

Dopo circa una cinquantina di giorni dall’inizio degli sbarchi e dell’emergenza a Lampedusa, dopo che da mesi si presagiva un esodo biblico dalla coste africane e nonostante questo ci si facesse trovare impreparati a fronteggiare l'evenienza, dopo che 20 mila migranti circa sono transitati dall’isola, trasformandola letteralmente in un inferno e dopo che gli abitanti quasi danno inizio ad una rivolta , oggi  Silvio Berlusconi si è deciso a recarsi a Lampedusa.  E già i segnali ci sono tutti, ora finalmente si fa quello che doveva essere fatto già ben prima, peccato lo si faccio solo ora e per lo show mediatico del Premier, per la sua passeggiata tra la folla, e per accreditare la sua immagine di uomo del fare. Ieri, alla chetichella tre voli speciali hanno portato via dall’isola quasi seicento migranti, mentre oggi ne sono previsti altri sei. La nave militare San Marco e tre traghetti, il «Catania», la «Clodia» e un altro ancora da definire dovrebbero trasferire altrove qualcosa come 3.000-3.500 disperati. In totale quindi si dovrebbero trasferire da Lampedusa tra i 4.000 ed  i 4.500 immigrati  in sole 48 ore. Questo non risolve la situazione ma quanto meno la migliora. Ma se si è organizzato tutto per l'arrivo del premier , di certo si poteva fare anche prima evitando la vergogna di un'accoglienza indegna di un paese civile ed il disagio e la sofferenza anche dei Lampedusani. Forse sulle decisioni ha influito anche il monito del Presidente della Repubblica. Non vorremmo però che le immagini odierne di Lampedusa illudano non solo i Lampedusani ma anche il resto del Paese. Con la partenza del premier non avranno termine di certo gli sbarchi, non si porrà fine miracolosamente agli arrivi.  Non vorremmo che al di là dello show mediatico , non appena si spengono i riflettori , tutto ritorni come prima. Il recente passato ci ha infatti insegnato che aldi là degli annunci ci sta poi la triste e quotidiana realtà , sii vedano ad esempio il problema dei rifiuti di Napoli e le promesse di una rapida ricostruzione dell Aquila. Tutto qui ci hanno fatto credere sia cambiato ma poi è rimasto tutto come prima.

4 commenti:

meg ha detto...

io direi di lasciare il berluscaz a lampedusa a ripulire l'isola e poi rispedirlo al suo compare gheddafi!!!

marcoilbiauto ha detto...

io direi invece che sarebbe ora di mandarlo a dare via il suo culo flacido , visto che è un esperto in materia , oltre che un ladro come tutti i suoi compari......

Anonimo ha detto...

Arrivano 18 milioni dall' UE per , facciamo, 20.000 emigrati (?) fanno quasi 1.000 euro a testa... Per quella tariffa, se ne occuperebbe la COSTA crociere con servizio in camera per 10 giorni. Avete capito perché Lombardo é così contento? Mafia and Silvio for ever....

Anonimo ha detto...

Mi scappa solo da ridere, perché non mi va più di piangere, di mezzo ora c'è anche il processo breve per chi non lo sapesse, e allora serve lo show di Lampedusa per tenere bassa l'attenzione su quello. Ma dietro a tutto questo come al solito l'opposizione ci fa la sua figura, perché se l'opposizione avesse votato contro la campagna di Libia in parlamento, quando la lega si sfilò dal governo nella prima votazione ora forse Berlusconi, lo show non lo avrebbe fatto,
ed avrei voluto vedere quello che accadeva dopo la votazione fra lega e PdL. Saluti Zanzino