venerdì 18 febbraio 2011

Wikileaks "Berlusconi è un clown".

Il presidente Silvio Berlusconi per anni ci ha vantato le sue fortune internazionali e il prestigio che la sua persona , secondo suo dire aveva fatto guadagnare al paese. Tolto un vago sentore,  e l'uso della ragione da parte di molti italiani,  fino ad ora nessuno poteva, con certezza e con prove concrete, smentirlo. Anche sei i sospetti erano tanti ora anche questi si fanno realtà leggendo le dichiarazioni di  Wikileaks. Non si parla più di centralità dell'Italia nelle relazioni internazionali, a cominciare dai rapporti con gli Stati Uniti come volavano farci credere. Ne parlano chiaramente oggi Repubblica e L'Espresso. Le considerazioni riportate ,degli ambasciatori e dei diplomatici americani , sono impietose "l premier Silvio Berlusconi con le sue frequenti gaffe e la scelta sbagliata delle parole ha offeso, nel corso del suo mandato, quasi ogni categoria di cittadino italiano e ogni leader politico europeo" si dice.  "La sua volontà di mettere gli interessi personali al di sopra di quelli dello Stato ha leso la reputazione del Paese in Europa e ha dato, sfortunatamente, un tono comico al prestigio dell'Italia in molte branche del governo degli Stati Uniti". Insomma: un uomo incapace di gestire le relazioni con gli altri politici, in particolare con i partner esteri. Di più, un politico che antepone i suoi interessi a quelli del Paese. E poi per finire una considerazione che da sola basterebbe a completare l'immagine "Berlusconi è incline alle cattive figure ed è un po' clown". Come si vede non è proprio, come qualcuno pensava, un attesato di stima e di rispetto, ma solo a quanto pare a molti la triste realtà. 

Posted from Diigo. The rest of my favorite links are here.

Nessun commento: