venerdì 17 dicembre 2010

L ' Annozero del Ministro La Russa.

Annozero come si è visto, sopratutto per il ministro La Russa ,che non ha cambiato nel tempo nè metodi, nè mentalità, nè atteggiamenti, fascista era e fascista rimane.


5 commenti:

Anonimo ha detto...

Non so se tu ti sia accorto che il povero studente è un delinquente che de facto giustificava la guerriglia urbana che abbiamo visto nei giorni scorsi.

ivan ha detto...

io non lo so se lo fosse e neanche ho la presunzione di saperlo. Mi è bastato però sapere come è La Russa, o quantomeno come si è dimostrato.
ultima considerazione, ma possibile che solo gli "anonimi" si schierino a difesa di questo governo...

alberto ha detto...

Credo che, nel complesso, gli interventi della nostra attuale classe "dirigente" si commentino da soli. Al di la dei singoli interventi, più o meno criticabili, quello che trovo deprimente é lo spettacolo di una classe politica (quindi dirigente...) che non conosce le più elementari regole della comunicazione umana; psicologia manco sanno che significa!
La perfetta rappresentazione di un pollaio, dove é importante chi fa "chicchirichì" più forte degli altri. "Ascolto", nel senso ampio del termine, non é previsto nel loro codice. Platone si rivolterebbe nella tomba... (e non é detto che non lo faccia)

Anonimo ha detto...

@Ivan
Scometto che tu sei di sinistra, ma di quella estrema.

ivan ha detto...

mi spiace contraddirti "anonimo", sono un moderato (di quelli veri) e riformista. nulla a che fare con la sinistra estrema..Essere dotati di ragione non vuol dire essere per forza d'estrema sinistra.