lunedì 4 ottobre 2010

Minzolini e le urla dei suoi silenzi.

Sorgerebbe il fondato dubbio che il Direttore del Tg1 Minzolini fosse sordo e cieco se non si avesse la certezza delle sue buone condizioni fisiche.
Lo si potrebbe pensare distratto se non si avesse la certezza che sulle case di Montecarlo o sui problemi della sinistra mostri a volte un'attenzione smodata.
D'altronde un motivo ci deve pur essere se il nostro direttore non si è accorto di nulla in questi giorni.
Come una scimmietta si è tappato le orecchie, gli occhi e la bocca.
Non solo  Minzolini infatti non ha fatto caso, nè naturalmente menzione nel suo telegiornale, delle "oscene" balrzellette di Berlusconi su Rosy Bindi o sugli ebrei, ma  nemmeno ha colto l'impronunciabile bestemmia.
Di più, è riuscito persino a sorvolare sulle dure prese di posizione dell'Osservatore Romano e di Avvenire, che hanno definito "deplorevoli ed insopportabili le frasi del Presidente del Consiglio".
Forse anche Minzolini, al pari di monsignor Fisichella, giudica le bestemmie  "contestualizzabili".
Aspettiamoci ora che, di barzelletta in barzelletta, e con estremo cattivo gusto, si addentrino prima o poi anche nella "contestualizzazione" della Shoah.
Inutile oramai parlare di omissioni o di parzialità per questo telegiornale.
Il Tg1 si dimostra sempre più al servizio del regime.
Costruito ad arte, non per "dare notizie" o "piacere" al pubblico, visto anche il calo consistente degli ascolti,  ma solo per "compiacere" il Cavaliere e la sua maggioranza.


3 commenti:

Anonimo ha detto...

E' una vergogna. Garimberti dove si è nascosto ???

Anonimo ha detto...

Non ci si stupisce.
Un telegiornale che si è sempre distinto per qualità di informazione è finito a presentare servizi inutili e di puro costume come un tg2 di seconda categoria o uno studio aperto con Fede in pieno delirio.
Ad una notizia di strage segue servizio su riti e scaramanzie di chi aspetta il sei al superenalotto.
Se questi sono i livelli stiamo proprio freschi.
Ci manca solo la pubblicità a metà della messa in onda e facciamo l'en plein.

marcus ha detto...

quello che mi da più noia è che lo stipendio di questo quaquaraquà lo pago io con il canone e le tasse.... Meno male che fra poco trasloca a rete 4...