mercoledì 19 maggio 2010

La comicità di Berlusconi che rinvia il taglio delle tasse.

A volte la capacità di alcuni personaggi pubblici di rimanere in silenzio in determinate circostanze riesce a preservarli a lungo dal ridicolo.
Questo atteggiamento inconscio permette infatti all'ascoltatore di valutare che almeno il silenzio è un un pensoso segnale di responsabilità , è dettato dalle preoccupazioni e dal saper cogliere , prima degli altri la gravità o la drammaticità del momento.
L'assenza totale di questa "virtù" , al contrario, riesce a trasformare in comici anche i personaggi più seri.
Proviamo infatti a pensare solo un attimo alle dichiarazioni del Cavaliere contenuta nel nuovo libro di  Bruno Vespa che uscirà il 28 di maggio.
E' questa infatti l'occasione proprizia per lui per riaffermare che "Il federalismo fiscale si farà, non subirà ritardi a causa della crisi, e porterà come "dividendo" il taglio delle tasse, grazie ai proventi della lotta all’evasione per la quale la riforma è «lo strumento più efficace».
Solo un uomo dotato di un distorto,, e forse sadico senso della comicità riuscirebbe infatti a rilasciare una simile dichiarazione nel momento attuale.
Sembra quasi , rileggendola , che il Cavaliere viva in un altro mondo, un po surreale ed un po' inesistente.
Forse il nostro povero uomo vive semplicemente sugli alberi, come il Barone Rampante di Italo Calvino.
Non un cenno , nè un pensiero , per la crisi Europea che taglierà o eroderà di fatto, stipendi, pensioni , liquidazioni, servizi, posti di lavoro, ammesso che si riesca a salvare il Paese.
Solo un irreale e comico E.T. moderno può continuare imperterrito ad indicare il cielo con un dito, gridando pateticamente "casa", casa" , senza accorgersi della realtà dei fatti , della situazione o degli eventi, del crollo dei mercati o  delle difficoltà economiche
Solo una grande comicità o una enorme irresponsabilità possono spiegare questo atteggiamento.
Ma solo una fede irrazionale , o l'ingenuità , o la convenienza , o un'altrettanto grande irresponsabilità, possono spiegare la testardaggine con cui qualcuno ancora gli crede seriamente, senza doverne ridere.

Nessun commento: