lunedì 19 aprile 2010

La logica di Berlusconi.

E pensare che Berlusconi  lo ha ripetuto in tutte le salse , parlare  in continuazione di mafia fa male al nostro paese, si tratta di cattiva pubblicità.
Tra l'altro , come italiani soffriamo sempre di protagonismo , e pur essendo la nostra mafia solamente sesta nel  mondo , a livello di immagine viene collocata ai primi posti, è la più famosa in assoluto.
Colpa sicuramente di scrittori come Sciascia e Saviano che ne hanno scritto , uno tra l'altro ne scrive ancora nonostante i richiami.
Colpa dei giudici che ne parlano, colpa della polizia che indaga , certamente colpa dei giornalisti che ne scrivono , a volte con qualche soddisfazione.
Solo un esempio , riportato oggi da tanti giornali che parlano di   "Ventuno presunti appartenenti al clan Ascione-Papale arrestati all'alba di oggi ad  Ercolano (Napoli), su ordine dei pm della Direzione distrettuale antimafia di Napoli , con l'accusa di associazione mafiosa ed estorsione".
Ecco il semplice parlarne è di per sè già un danno, l'immagine veicolata e trasmessa del paese che ben 21 persone, in un territorio così ristretto , possano essere sospettate di appartenere alla mafia di per sè è già un disastro , direbbe il Cavaliere. Quello che doveva presentarsi come una brillante operazione ed un successo degli investigatori , diventa di fatto un boomerang, un danno incalcolabile se fosse vero il ragionamento.
Molto meglio non parlarne, meglio non scriverne, forse sarebbe stato meglio non indagare e neache procedere agli arresti se questi poi sono i risultati.
Teniamoci la nostra mafia e cerchiamo di essere un po' mafiosi anche noi, non parliamone , non scriviamone , visto che In fondo anche il  ministro di un precedente governo Berlusconi sosteneva che con la mafia ci si può anche convivere.
L'importante è pensare ad altro , essere anche qui ottimisti, non parlarne, non scriverne, e il paese  ne guadagnerà, è questa la logica. Possibile non capirla ?
Io non so se ne guadagneranno tutti, forse qualcuno , di certo so che ne guadagnerà  la mafia.

Nessun commento: