martedì 16 marzo 2010

Berlusconi; il pudore e la decenza.....

"Sono scandalizzato. 
"Ci sono palesi violazioni della legge".
"E' un' iniziativa grottesca". 
"E' un diritto del presidente del Consiglio parlare al telefono con chiunque        senza essere intercettato".
"E' una vergogna".
"Se avesse un minimo di dignità dovrebbe dimettersi".

Sono tutte affermazioni del Presidente del Consiglio riferite a vario titolo all'inchiesta  Rai-Agicom.
Dette da B. riescono solo ad indignare.
Quand'anche ad un uomo non rimanesse più alcun' altra qualità, almeno il pudore e la decenza dovrebbero essere fatti salvi.

Nessun commento: