martedì 23 febbraio 2010

Fiat, scatta la cassa integrazione. Ma a crisi non era finita ?

È scattata la cassa integrazione di due settimane in tutti gli stabilimenti italiani del gruppo Fiat.
Il provvedimento, che era già stato annunciato dall’amministratore delegato Sergio Marchionne, interessa circa 30 mila lavoratori dell’auto del gruppo.
La produzione si ferma in tutti gli stabilimenti , a Mirafiori come a Cassino, a Pomigliano d’Arco come a Melfi e alla Sevel.
Le motivazioni sono ovvie naturalmente, la crisi e il forte calo degli ordini con la conseguente necessità di adeguare i livelli produttivi alla domanda.
Ma Berlusconi non aveva detto che la crisi era finita , che il peggio era passato e che ora si cominciava ad uscire dal tunnel ?
L'importante è crederci , poi naturalmente sperarci , e cominciare a pregare se si è credenti.

Nessun commento: