mercoledì 20 gennaio 2010

Obama perde il Massachusetts e forse anche la "sua" riforma sanitaria..

I Democratici hanno perso lo stato del Massachusetts.
Il repubblicano Scott Brown è infatti ufficalmente il nuovo senatore dello stato avendo sconfitto ,  con il 52% dei consensi, la democratica Martha Coakley.
La campagna elettorale di Brown è stata per buona parte incentrata sulla riduzione delle tasse e contro la riforma sanitaria.
Non è una perdita da poco quando si pensa che il Massachusetts, feudo indiscusso dei democratici , fu governato dalla famiglia Kennedy per oltre mezzo secolo e che lo stesso  Obama si è speso in prima persona a favore della candidata Democratica Coakley.
La sconfitta è doppiamente bruciante, sul piano politica e sullo quello simbolico.
Sul piano pratico fa poi perdere ad Obama la  maggioranza assoluta del Senato che gli era necessaria per l’approvazione di quella riforma sanitaria su cui si sta giocando buona parte del suo prestigio e del suo avvenire politico.
Assieme al Massachusetts Obama ora rischia di perdere la "sua rifoma sanitaria" e se stesso, considerando anche che , per i democratici, si tratta della terza sconfitta consecutiva dopo quelle del New Jersey e della Virginia.
Sembra ora davvero impossibile per il Presidente proseguire nella sua politica senza riflettere sulle indicazioni e sui segnali provenienti dall' elettorato.

Nessun commento: