martedì 23 giugno 2009

I risultati dei referendum sconfiggono tutti, non solo i referendari.

Gian Franco Fini parla di "Cronaca di una morte annunciata, commentando l’esito del referendum. Come si sa non è stato possibile raggiungere il quorum abrogativo , la qual cosa accade oramai da 14 anni per tutti i quesiti referendari. Naturalmente i giudizi e le interpretazioni politiche si sprecano, si differenziano solo a secondo delle convenienze e delle opportunità. Per Pier Ferdinando Casini, «gli italiani hanno detto un secco no al bipartitismo». Bossi e le Lega gongolano. Maroni addirittura pretende, dimenticandosi le sue colpe e quelle dl suo partito per non aver voluto aggregare il voto refendario alle europee, di mandare il conto delle spese a Segni e Guzzetta.

2 commenti:

Riccardo Troiani ha detto...

concordo pienamente....saluti e buon lavoro
Riccardo Troiani

Andrew ha detto...

un vero flop il referendum