martedì 30 giugno 2009

Esiste un problema morale in Italia ? Bernard Madoff "il bancarottiere" condannato a 150 anni di carcere.

Finalmente è arrivata per Bernard Madoff, il più grande bancarottiere di tutti i tempi , la severa condanna. Centocinquant’anni di carcere aveva chiesto l’accusa venerdì sera e Centocinquanta ne ha confermati il giudice pronunciando una sentenza durissima, per tanti versi simbolica ed esemplare.
Queste sono state le sue dichiarazioni "Oggi ho voluto lanciare un messaggio. I crimini commessi dal signor Madoff erano straordinariamente malvagi ed equivalgono a una strage senza sangue". Sono stati una stupefacente manipolazione del sistema e fatti di questa portata non possano e non devono più ripetersi.
E subito in aula è scoppiato un applauso , prolungato , intenso liberatorio.
Bernard Madoff non è uno stupratore, ma come questi ha coscientemente e violentemente approfittato di tante persone.
Madoff non è un assassino per la legge, ma al pari di un pluriassassino ha molte vite umane sulla coscienza.
Madoff , che tempo addietro era il grande finanziere, ora per la società e la morale americana è un mostro, al pari di un pluriomicida, al pari e peggio di un violentatore.
I giornali d'oltre oceano sono ricchi delle numerose testimonianze delle sue disperate vittime, dei loro pianti , delle loro urla e delle loro imprecazioni  in aula.
Tutte le vittime, nessuna esclusa, hanno maledetto Madoff augurandogli le peggiori sofferenze.
Le dichiarazioni di una di queste incarnano al meglio il senso della sentenza ; "Ha rubato ai ricchi, ha rubato ai poveri, ha rubato alla classe media. Quest’uomo non ha nessun valore, deve sentirsi in trappola per il resto della sua vita come lo siamo noi".
E Madoff , secondo la giustizia americana verrà trattenuto in carcere per il resto della sua vita.
Dicono abbia ascoltato in piedi e senza apparente emozione la sentenza.
Non hanno scalfito la sua imperturbabilità, nè le urla, nè gli insulti delle migliaia di vittime.
Madoff ora sarà d'esempio a tanti, ma Madoff  per molti anni è stato il simbolo di  un capitalismo trionfante senza regole, senza morale, senza alcun sentimento.
Ora gli U.S.A. hanno deciso di voltare pagina, di cambiare le regole punendone esemplarmente uno per educarne 1.000.
Ma hanno anche segnato e marcato chiaramente un'inversione di tendenza, culturale ed etica, un cambiamento profondo di mentalità , di sentimenti , di idee.
Ora proviamo invece e solo per un attimo a pensare ai "furbetti" nostrani, ai nostri "bancarottieri", ai nostri finanzieri,  sempre impuniti, sempre protetti , sempre "galleggianti a pelo d'acqua" e pronti nuovamente al mare aperto appena lo permettono nuovamente le condizioni.
I cambiamenti sono figli della storia , come si vede richiedono atteggiamenti nuovi, mentalità e regole nuove, un'etica ed una morale diversa, ma vogliono anche leggi severe ed esemplari per tutti, non solo per gli immigrati cladestini.
Come si vede , sono ancora troppe le cose che mancano nel nostro paese perchè quanto accade oltre oceano possa accadere a breve anche qui , in  questa paese di furbi , dove ancora prosperano , per reati finanziari, leggi consenzienti , vaste coperture politiche , e diffusi  sentimenti di connivenza e comprensione.

2 commenti:

storico ha detto...

Negli Stati Uniti Madoff condannato a 150 anni di prigione. In Italia Tanzi verso la prescrizione

Anonimo ha detto...

A proposito di palle e porcate ordinate da Berlusconi. Di certo l’evento del Duomino lanciato contro il lurido assassino maniaco sessuale mafioso putrido Silvio Berlusconi, e’ stata una bufala organizzata ad hoc. Un commento che ho trovato sulla rete, di un mio sinonimo, mr Tony, che condivido
Io son sempre piu’ convinto, anzi, certo, che e’ stato tutto preparato a tavolino. “La guglia piu’ lunga poteva fare molto male”.
Infatti quella era rivolta verso Tartaglia, e con Berlusconi a 4 metri, mai, l’oggetto ( se lanciato nel giusto modo, come e’ stato, nettamente, lanciato) si sarebbe potuto girare. Guardie del corpo, tutte che guardano verso il basso ( cosa da inetti, rarissima e stranissima; ovviamente, studiata apposta). Lui che cinicischia e perde tempo ( cosa folle per un premier, abusivo, come lo e’ Berlusconi, o meno) in quanto aspetta il colpo contundente in arrivo. Viene tenuto in auto per minuti, dove si e’ fatto macchiare la faccia di sangue ad hoc, ma, guarda caso, nessuna macchia sulla camicia da fighettino nazifascista. Uno, che in un secondo, tira fuori fazzolettino nero ( e quindi meglio coprente il tutto), che era li gia bello, studiato e pronto. Ora, Berlusconi, cosi’, vorra’ intimidire chiunque lo critichi e prepararsi tonnellate di leggi pro Faraone. E’ stata una mossa studiata in Massoneria, infatti, i massoni Bersani, D’Alema e La Torre, si stan dimostrando pronti a dare il sangue, per inciuciare con Berlusconi sempre piu’. Questa sceneggiata me lo fa odiare tantissimo in aggiunta e mi fara’ scrivere contro di lui, tonnellate di volte di piu’. Berlusconi e’ un criminale sfacciatissimo pronto a tutto, anche a fare morti per le strade, per questo motivo, la mobilitazione contro lui, deve divenire mostruosa. Mio umile pensiero. Auguri e saluti al eroe anti Berlusconiano, Michele Nista, come, ovviamente, pure, a tutti, Tony.