venerdì 9 maggio 2008

Anche la mente necessita di allenamento.

Il mondo è bello si è soliti dire con un po' di retorica.
E se il mondo è bello, a maggior ragione lo devono essere sempre di più anche i suoi abitanti ed i loro corpi.
Ecco allora che gli italiani si sono trasformati in un popolo di atleti, di ginnasti e di ciclisti, di salutisti palestrati.
I benefici effetti per la salute e per il corpo si notano, si vive più a lungo e si invecchia meglio.
L'Italia, che era il paese dei musei e delle opere d'arte, si è trasformato gradualmente nel paese delle palestre e dei centri estetici .
Tutto bene , tutto normale, non fosse per il fatto che oramai ci siamo abituati ad allenare solo il corpo.
Il dramma è che si pensa che il corpo inevitabilmente finisca al collo e non vada mai oltre.
Sembra infatti, a volte, che la testa stia lì solo a contorno di tutta la struttura, tanto per appoggiarci gli occhiali, rigorosamente neri, o per infilarci un piercing.
Dico questo unicamente perchè vorrei che oltre a passare ore e ore per la cura e l'allenamento del proprio corpo, si sentisse la necessità di dedicare un po' più di tempo ad allenare anche la mente.
Pensare che ne avremmo cosi bisogno.
I nostri tempi sono infatti frenetici, va bene un corpo scattante ma ancor di più dovrebbe essere veloce anche la nostra mente, pena il non riuscire ad affrontare la sfida del futuro.
Concetti come sviluppo, società multirazziale, integrazione, tolleranza, rispetto per il prossimo, hanno bisogno di essere pensati e meditati a lungo, tutte cose che si possono fare solo se la mente funziona ed è allenata.
"Mens sana in corpore sano" dicevano gli antichi latini.
Entrambi erano importanti, ma la mente veniva sempre per prima.

Nessun commento: