martedì 8 aprile 2008

Perizie psichiatriche per politici e sbarramento elettorale per gli idioti

Che a pochi giorni dal voto si ripropongano molti dei vecchi e triti argomenti della passate campagne elettorali potrebbe essere anche comunemente accettato, ma che si raccontino tante scempiaggini lascia solo perplessi.
Si sa che molti politici considerano gli italiani completamente idioti, basta vedere le polemiche per le schede elettorali, ma un minimo di ritegno poi alla fine dovrebbe esserci.
Invece nulla , qualche giorno fa ci hanno riproposto la solita "bufala" dei brogli elettorali, poi abbiamo sentito quella della cordata Alitalia, ora , con un tocco di originalità si ritorna all'attacco della magistratura.
Così oggi a Savona, Berlusconi annuncia candido che "Il pubblico accusatore dovrebbe essere sottoposto periodicamente a esami che ne attestino la sanità mentale".
Insomma, secondo il Berlusconi pensiero, nei tribunali dovrebbero esserci meno processi e più visite meno tabulati di intercettazioni e più psicologi.
Perchè poi si debba attestare la sanità mentale dei soli magistrati per me rimane un mistero.
Ecco perchè allargo la proposta e convengo che si debba rendere obbligatorio, per chiunque ricopra cariche pubbliche, quindi parlamentari compresi, un attestato di sanità mentale.
Ho la certezza che così intere coalizioni rischierebbero di sparire, qualche partito verrebbe decimato, in pratica non avrebbero più rappresentanza.
Allora avanti con le leggi Cavaliere, per giudici, magistrati e politici, si renda obbligatorio un patentino che attesti la sanità mentale.
Ne lasceremmo tanti sul campo, cominceremmo davvero a sfrondare le liste.
Se a questo poi si aggiungesse, per le elezioni di domenica, oltre al previsto sbarramento elettorale anche un bel sbarramento per gli idioti, di colpo avremmo dimezzato i costi della politica.
La visita dovrebbe però essere obbligatoria anche per i candidati premier e qualche rischio nel superarla, tenga conto Cavaliere, potrebbe esserci per tutti.
Lei comunque vada tranquillo, una via di fuga se la tenga aperta, se proprio dovesse avere qualche problema le rimane sembra la possibiltà di dire che lo psicologo era comunista, quello funziona sempre, e poi ancora ci mancava.

4 commenti:

Sir Drake ha detto...

L'ho visto ieri in tv e sinceramente ho avuto l'impressione che fosse ubriaco.
Dico sul serio! Parlava biascicando le parole e con molte pause (che di solito non fa).
Il contenuto dei suoi discorsi, invece, mi sembrava normale. Delirante come sempre.

lucA ha detto...

grazie per il commento sul mio blog ivan

non fregandomene poi molto di politica posso solo dire che odio quell'uomo (anzi omino, anzi nano)

giandiero ha detto...

certo non camperà all'infinto, ma quanti danni cha ha fatto.... guardate questo cartone animato striato di venature antiberlusconiane che ho finito di fare ieri.

http://it.youtube.com/watch?v=0DUBzklVT9w

Falloppio ha detto...

ed io faccio spostare la perizia psichiatrica a Brescia invocando il legittimo sospetto. tie'.