lunedì 24 marzo 2008

L'ordine dei medici contro il "Grande Fatello".

Si scopre ora che anche i membri dell'Ordine dei medici di Napoli sono tra i fedelissimi della trasmissione televisiva il Grande Fratello.
Infatti il vicepresidente dell'Ordine ha richiesto a Mediaset la cassetta del video in cui in cui la concorrente Lina Carcuro, medico napoletano in gara, si è "lasciata andare" a letto con un altro concorrente.
"Il comportamento pubblico della Carcuro potrebbe aver violato il rigido Codice deontologico della categoria - ha esordito il vicepresidente - Il Consiglio direttivo visionerá il materiale e decideremo le eventuali misure da prendere, senza pregiudizi nè senza fare sconti, tenendo presente che le sanzioni disciplinari vanno dal richiamo, alla sospensione per qualche mese, fino alla radiazione dall'Ordine".
Resta da chiedersi se non avrà nulla di meglio da fare il vicepresidente dell'Ordine dei medici di Napoli ? Non converrebbe forse di più, a lui e all'intera categoria, vigilare sulla professionalità dei propri iscritti piuttosto che sulla loro vita privata ?

8 commenti:

Federico Moretti ha detto...

Assurdo... mi domando se esista ancora un medico che impari a memoria (in greco, magari) il giuramento d'Ippocrate: in ogni caso, forse che le "mazzette" e gli "aiutini" che Mastella & co. hanno somministrato - al momento, impunemente (come tutti gli altri politici, s'intenda) - alla sanità napoletana s'addicano di più al "codice deontologico" dei medici!?

Franca ha detto...

Sono decisamente d'accordo con te...

Franca ha detto...

Sono decisamente d'accordo con te...

giordano ha detto...

>>Non converrebbe forse di più, a lui e all'intera categoria, vigilare sulla professionalità dei propri iscritti piuttosto che sulla loro vita privata ?

Quello che si fa in televisione, di fronte a milioni di spettatori, io fatico a chiamarlo "vita privata". E forse da un medico, da un uomo di scienza, da un politico, da un religioso, ci si aspetterebbe un comportamento più sobrio...
Detto questo, credo anch'io che la sanità napoletana abbia problemi più importanti di cui occuparsi...

ivan ha detto...

giordano sono comunque cavoli suoi sia se sono fatti in pubblico che in privato.
L'unica cosa credo che a noi possa interessare sarebbe sapere se la dottoressa in questione sia o meno un buon medico. E qui qualche dubbio anche a me viene vedendo come sia forse più interessata allla sua carriera come "velina" che alla ricerca medica, ma questo è un'altra cosa.

Anonimo ha detto...

Quindi quale sarebbe il primo problema della sanità napoletana?!
quello che fà la dottoressa Carcuro sotto le coperte?!
Ma per favore....ci sono politici, che ci rappresentano in Parlamento, pagati da noi, che fanno molto di peggio...
L'Italia è un paese di bigotti e finti perbenisti, convinti della necessità di mantenere la facciata...
Sonia

S.B. ha detto...

La soluzione è semplice: abolire gli ordini !

Anonimo ha detto...

evidentemente sono divenuti come Ruini e Bagnasco : pensino piuttosto a fare i medici !
abolire l'ordine dei medici ? Certo che sì!