mercoledì 20 febbraio 2008

Legalizzata l'eutanasia anche in Lussemburgo.

Si allunga la lista dei paesi Europei che legalizzano l'eutanasia.
Scopro, con un misto di soddisfazione e di forte speranza, che ora è la volta del Lussemburgo.
Il parlamento del Granducato ha infatti approvato, sia pure con una maggioranza esigua, il progetto di legge.
Il provvedimento votato prevede che l'eutanasia venga autorizzata per i malati terminali e per coloro che soffrono di malattie incurabili, solo su richiesta ripetuta e col consenso di due medici e una commissione di esperti.
Il Lussemburgo ha vissuto interamente ed intensamente, le divisioni così tipiche dei paesi a maggioranza cattolica.
Nel 2002 ha iniziato l'Olanda, con grande coraggio e pietà umana, a rendere legale "la dolce morte", seguita poco dopo dal Belgio.
Il piccolo stato del Lussemburgo sta ora a dimostrare che anche nei paesi fortemente cattolici si può formare una mentalità civile, pragmatica e laica, nell'affrontare e risolvere questioni a così forte contenuto morale.
Si mette così fine anche in questo Stato a quella ipocrisia cieca che non vede come l'eutanasia venga già praticata dai medici clandestinamente e come numerosi lussemburghesi, già ora, se ne vadano in Svizzera, paese ove la depenalizzazione non è ufficiale, ma la pratica è comune, per mettere fine alle loro sofferenze.
La scienza ha saputo dare all'uomo una lunga vita ma nel contempo gli dà spesso una lunga e crudele morte, fatta di terribili sofferenze, non solo fisiche.
Facciamo sì che in tutta Europa diventi pratica comune.
Facciamo si che quando non è più "possibile" vivere divenga "immaginabile" morire, serenamente, addormentandosi come in un sogno, stringendo la mano di chi ha saputo amarti fino a quel punto, salutando così teneramente, con profondo affetto e gratitudine, i tuoi cari, il mondo e la vita.

5 commenti:

Franca ha detto...

La tua speranza è anche la mia, ma non mi sembra che stiamo andando in questa direzione.
E' sintomatico che il programma nel Pd non vi sia nessun accenno alla laicità dello Stato e alle battaglie per i diritti civili...

Liby ha detto...

Ciao

.. speriamo che l'ingresso dei radicali, in particolare della Bonino, riesca a produrre qualche effetto benefico per i Diritti Civili .. dopo tanti anni bui, sarebbe anche ora!!

@ Ivan

Fatto, ho aggiunto il tuo link al Blogroll ;-)

Liby

Zilligherta ha detto...

Più che altro facciamo si che non sia
un uomo mascherato che parla da un pulpito,ed un suo lacchè in parlamento, a decidere.

Zilligherta ha detto...

Più che altro facciamo si che non sia un uomo che parla in maschera da un pulpito e un suo lacchè dal parlamento a decidere per noi

Liby ha detto...

@ zilligherta

... bè, con lo spostamento così a destra di buona parte della politica italiana .. ho il timore che le tue paure siano, purtroppo, fondate !!

Liby