sabato 23 febbraio 2008

La legge 194, secondo l'ordine dei medici, dimostra la sua modernità giuridica e morale.

Con buona pace degli antiabortisti e della Chiesa, l'Ordine dei medici si pronuncia.


"La legge 194 sull'interruzione volontaria di gravidanza dimostra tutta la solidità e la modernità del suo impianto tecnico-scientifico, giuridico e morale.

Nello stesso documento la Federazione esorta a perfezionare l'introduzione in Italia della Ru486 (mifepristone), la pillola abortiva, "nel pieno rispetto dei criteri e delle procedure previste dalla legge 194 così da consentire l'uso delle tecniche più moderne, più rispettose dell'integrità psicofisica della donna e meno rischiose per l'interruzione di gravidanza".

Documento approvato a Roma dall' Ordine dei medici:

1 commento:

Franca ha detto...

L'Avvenire ha gridato al falso...